L’ITALIA GIOCA, seconda edizione

Dopo la prima gitgiocarande edizione svoltasi a Parma il 23 novembre scorso, “L’ITALIA GIOCA” sbarca nell’Agro Pontino a S. Felice Circeo (LT). Dal 10 al 12 luglio, dieci comuni provenienti da tutta Italia si sfideranno in avvincenti giochi che rievocano i mitici “Giochi senza frontiere”.

I campioni in carica di Moconesi (Genova) saranno chiamati a respingere l’assalto dei padroni di casa di San Felice Circeo (Latina), Parma, Pescara, Cagliari, Firmo (Cosenza), Castrovillari (Cosenza), Pian di Scò (Arezzo), Dalmine (Bergamo) e Verbania, agguerrite concorrenti con la voglia di aggiudicarsi il trofeo ed ottenere il pass per i giochi dell’Adriatico in Croazia rappresentando la bandiera Italiana.

Uno scenario da favola come quello del Circeo farà da cornice ad un evento unico nel suo genere: 10 squadre, 100 atleti, un’area di gioco (sita a Borgo Montenero) da grandi occasioni con tribune da 3000 posti a sedere, cerimonia d’apertura con tante sorprese… insommma un mix esplosivo per una tre giorni all’insegna del divertimento con quel pizzico di agonismo che, in circostanze analoghe, non guasta.

Il team di Firmo, composto da 7 uomini, 3 donne, un allenatore ed un dirigente, partirà alla volta del Circeo giovedì 10 luglio, cercando di portare in alto il nome del nostro piccolo comune e se i risultati non dovessero essere quelli sperati, questa esperienza sarà comunque ricordata per il suo scopo principale, che va oltre il gioco: lo scambio interculturale e l’aggregazione sociale uniscono l’Italia da Verbania a Cosenza, sotterrando quei preconcetti inutili sull’appartenenza territoriale.

Facebooktwittermail